Sci Club Costabella | Scuola Sci Verona

Regole di condotta dello sciatore approvate dalla Associazione Maestri Sci Italiani (A.M.S.I.)

Lo sci è uno sport e come tutti gli sport comporta certi rischi e certe
responsabilità di carattere civile e penale.

1. Rispetto per gli altri.
Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare danno.
2. Padronanza della velocità e del comportamento.
Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alla propria capacità nonchè alle condizioni generali e del tempo.
3. Scelta della direzione.
Lo sciatore a monte il quale, per la posizione dominante, ha la possibilità di scelta del percorso, deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle.
4. Sorpasso.
Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte quanto a valle, sulla destra
o sulla sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore
sorpassato.
5. Attraversamento e incrocio.
Lo sciatore, che si immette su una pista o attraversa un terreno di esercitazione, deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per sè e per gli altri. Lo stesso comportamento deve essere tenuto dopo ogni sosta.
6. Sosta.
Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assolta necessità sulle piste ed in specie nei passaggi obbligati e senza visibilità. In caso di caduta lo sciatore deve sgomberare la pista al più presto possibile.
7. Salita.
Lo sciatore che risale la pista deve procedere soltanto ai bordi di essa ed è tenuto
a discostarsene in caso di cattiva visibilità. Lo stesso comportamento deve tenere lo sciatore che discende a piedi la pista.
8. Rispetto della segnaletica.
Tutti gli sciatori debbono rispettare la segnaletica
delle piste.
9. In caso di incidente.
Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente.
10. Identificazione.
Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto
a dare le proprie generalità.



Consigli Utili

Nel periodo invernale, gli amanti della neve e dello sci si cimentano nelle discese come sciatori provetti. Il problema è che molte persone tendono a precipitarsi sulle piste da sci, senza un minimo di preparazione atletica specifica o perlomeno senza nemmeno essere preparati da alcuni esercizi di ginnastica presciistica. Sciare, senza nessuna preparazione fisica è pericoloso in quanto i muscoli e le articolazioni non sono preparate per l’intenso sforzo richiesto dallo sci. Infatti sciare senza un’adeguata preparazione fisica aumenta in modo esponenziale il rischio di infortuni perchè le sollecitazioni sono uguali ma la resistenza di muscoli e articolazioni è molto minore in un soggetto non allenato. La preparazione pre-sciistica, può essere suddivisa in due fasi:

preparazione fisica generale;

preparazione fisica speciale (o specifica).

Nella prima si prediligono attività cardiovascolari, di tonificazione generale e di potenziamento dei muscoli del CORE (centro del corpo) e degli arti inferiori. Nella preparazione fisica speciale saranno integrati degli esercizi che interesseranno soprattutto la componente tendinea e legamentosa: esercizi propriocettivi, di equilibrio, di allungamento, di forza esplosiva e di agilità.

Una buona base di allenamento per poter sciare in tutta sicurezza divertendosi sono 3 allenamenti a settimana per 6 settimane per soggetti non allenati. Per chi già si allena costantemente, sono ‘sufficienti’, invece, 3 sedute per 3 settimane di allenamento, attraverso una preparazione fisica speciale.

Sciare Sicuri

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi